Quale imbottitura scegliere per un cuscino

Quale imbottitura scegliere per un cuscino
In Cuscini tipologie di Tecnofibre

Un cuscino, al pari del materasso, è uno degli elementi fondamentali per godere di un buon sonno. Il cuscino è fondamentale soprattutto per evitare fastidiosi dolori articolari, alla cervicale e alla schiena.

Un buon cuscino garantisce una corretta posizione ed un corretto riposo, garantendoci la giusta energia per affrontare la giornata.

Andiamo a vedere quali sono le diverse tipologie di cuscino, che riguarda principalmente i materiali di cui sono composti, anche se una prima divisione la si può fare tra:

  • Cuscini classici
  • Cuscini ergonomici

I cuscini ergonomici, a differenza dei classici, vengono appositamente fabbricati per chi soffre di problemi di cervicale.

Questo permette così di fornire un aiuto considerevole nell’alleviare questo problema.

Cuscino con imbottitura in piuma d’oca

Il cuscino in piuma d’oca, è la tipologia di imbottitura più classica che si trova in commercio.

Nell’immaginario collettivo, al cuscino è infatti associata la piuma.

La composizione ha il vantaggio di rendere molto morbido il cuscino, rendendolo anche leggero e quindi facilmente trasportabile.

Lo svantaggio principale di questa tipologia di imbottitu è che risulta essere poco adatto per chi soffre di allergie.

Cuscino con imbottitura in fibre sintetiche

I cuscini con imbottitura in fibra sintetica, di solito sono fatti di poliestere traspirante, oppure di particolari tipi di gel. L’obiettivo principale di questi materiali è quello di “simulare” l’effetto piuma d’oca.

Questa imbottitura ha il vantaggio di rendere il cuscino morbido e leggero. Inoltre a differenza dell’imbottitura in piuma d’oca, è ideale anche per chi soffre di allergie. Uno svantaggio è quello che col tempo, l’imbottitura può tendere a perdere di compattezza

Cuscino con imbottitura in memory foam

L’imbottitura in memory-foam consiste in una schiuma espansa al poliuretano. La caratteristica principale di questa schiuma è che (come suggerisce il nome) hanno “memoria” della loro forma originaria, evitando così deformazioni.

Il cuscino con imbottitura in memory foam si adegua perfettamente ai movimenti della testa e alla pressione che effettua sul cuscino, distribuendo in maniera ottimale il peso.

Adatto alle persone che soffrono di allergie. Uno svantaggio può essere il fatto che, vista la tendenza del materiale a ritornare alla forma originaria, può causare qualche fastidio a chi si muove tanto durante la notte e cambia spesso posizione sul cuscino.

Un cuscino, a prescindere dal materiale di cui è composto, deve essere di qualità, in modo da evitare di dormire male.

Condividi su: