Materasso per letto ospedaliero: a che serve un materasso ad alta traspirabilità

Materasso per letto ospedaliero: a che serve un materasso ad alta traspirabilità
In Materassi tipologie di Tecnofibre Tecnofibre

La degenza in ospedale non è mai un momento piacevole per il paziente, perché entrano in gioco diversi risvolti psicologici che possono gravare sull’umore.

La perdita delle proprie abitudini e dei propri spazi sicuramente non favorisce la permanenza; se a questo si associa la condivisione dell’ambiente con degli sconosciuti, ci rendiamo conto che gli effetti sul morale possono essere davvero significativi. 

Per queste ragioni, è necessario offrire ai degenti un letto confortevole che sia realizzato con un materasso caratterizzato dalla massima traspirabilità.

Garantire un riposo tranquillo attraverso un materasso di qualità può essere un buon modo per alleviare parte dello stress da ricovero. 

Le caratteristiche di un materasso per letto di ospedale 

Il materasso utilizzato per il letto d’ospedale deve avere determinate caratteristiche che vadano a salvaguardare la salute e il benessere del paziente, oltre a essere ignifugo (come previsto dalla normativa vigente). 

Sono preferiti materassi realizzati con materiali antiacaro e antiallergici, che permettono di ospitare agevolmente anche pazienti con particolari esigenze.

Il materasso utilizzato nelle camere d’ospedale deve essere antibatterico per garantire la massima igiene

Inoltre, un buon materasso deve essere antidecubito, per prevenire la formazione di piaghe.

In particolare, la formazione di ulcere e ferite dovute alla posizione distesa può essere condizionata anche dalla traspirabilità del materasso

Perché la traspirabilità del materasso è un fattore da non sottovalutare? 

Come abbiamo detto fino ad ora, la traspirabilità è una delle caratteristiche che devono essere alla base di un buon materasso per letti di ospedale.  

In tal senso, i materassi in memory foam con marcatura CE (relativa certificazione che ne attesta l’idoneità per uso in ambito medicale) possono essere un presidio da utilizzare per offrire massimo comfort e igiene ai degenti di qualsiasi struttura sanitaria.

I materassi in memory foam, infatti, non sono attaccabili dagli acari, e costituiscono un microambiente inadatto alla proliferazione di allergeni e batteri proprio grazie alla struttura a microcelle che consente il passaggio dell’aria, così da evitare un accumulo di umidità, e regolando la temperatura corporea, evitando al paziente quindi di sudare eccessivamente, in particolare durante le stagioni più calde. 

La funzione di termoregolazione è fondamentale per i pazienti costretti a letto per lunghi periodi proprio perché, insieme alla funzione antidecubito, consente di evitare che il paziente sia soggetto alla formazione di piaghe e ulcere, che possono insistere soprattutto nell’area lombare, e che possono formarsi a causa di un eccessivo riscaldamento e sfregamento con i tessili.

Salvaguardare il paziente, andando incontro alle sue necessità con presidi specifici e studiati per attutire i disagi causati da un ricovero o da una lunga degenza, è possibile se si sceglie un materasso per letto ospedaliero che sia traspirabile e di alta qualità. 

Condividi su: